Crea sito

Ordito di pace

La realtà dei piccoli paesi rurali risulta in genere carente a livello di  iniziative pubbliche a carattere formativo e sociale.
Nei paesi non esistono in genere né circoli culturali né centri di aggregazione: ad esclusione dei bar, prevalentemente frequentati da giovani e da adulti maschi, non si hanno altre opportunità di socializzazione.
Nel tentativo di razionalizzare le risorse economiche, sempre più ridotte, le amministrazioni comunali tendono in genere a privilegiare spazi e attività che possano coinvolgere non tanto i piccoli nuclei quanto almeno l’intero Comune. Scelgono quindi di collocare il maggior numero di iniziative nel capoluogo, che risulta centrale rispetto alle frazioni, ma che viene percepito già “altro”, soprattutto dalle persone anziane, che nella nostra realtà hanno una minore autonomia e apertura sociale.
Pur comprendendo i motivi di tali scelte, si ritiene però che i percorsi di formazione culturale non possano essere avulsi dal territorio e che i primi passi debbano essere mossi nel proprio ambiente, al fine di evitare che rimangano solo in pochi, fra l’altro quelli già coinvolti culturalmente e socialmente, ad usufruire di tali opportunità e risorse.
Nella nostra zona (ma è ormai una situazione generalizzata) c’è poi da non sottolineare la forte immissione di nuovi nuclei familiari (anche extracomunitari) che trovano nel piccolo centro la loro abitazione, attirati dal costo minore degli affitti e dalla vicinanza ai posti di lavoro; tali ingressi saranno sempre più frequenti e numerosi.
Si rende quindi necessaria una attenta politica che faciliti l’aggregazione e il confronto tra i cittadini, per non arrivare a situazioni di dissociazione e separazione di difficile gestione sociale
L’incontro tra culture diverse è ormai non solo possibile ma indispensabile: perché questo possa costituire una esperienza culturale arricchente è necessario che ognuno riscopra e rinforzi la propria identità culturale.
Può accadere infatti che il proprio ambiente culturale resti sullo sfondo, senza contorni precisi, senza far maturare atteggiamenti critici, consapevoli e rispettosi della propria identità ma anche di quella degli altri e dell'ambiente. Sono soprattutto i più giovani a correre il rischio di crescere nella confusione, nel disorientamento o nella omologazione, sempre maggiormente a contatto con la cultura dei media, priva di specificità perché “deve piacere a tutti”.
La Valmarecchia è il luogo dove siamo nati, dove viviamo, dove ci sentiamo "a casa nostra", perché l'ambiente che ci circonda ci è familiare e quindi comprensibile.
Nel ritrovarci in questo ambiente e in questa cultura ritroviamo anche la nostra identità; ed anche se le nostre esperienze ogni giorno devono fare i conti con le culture degli altri, abbiamo la possibilità di filtrare tali esperienze alla luce della nostra cultura, con le sue tradizioni, riconosciute e consapevoli, e le sue norme.
Ritrovare un dialogo interrotto  con la cultura dei nostri genitori, dei nostri nonni, è quindi non solo doveroso, ma anche indispensabile, per ritrovare quelle radici che possono costituire una solida base su cui ricostruire il futuro, consapevoli che anche gli altri sono portatori di cultura e che “diverso”non è sinonimo di subalterno, minore o addirittura errato.
Con gli incontri si cercherà di comprendere meglio anche parole come impatto ambientale, agricoltura biologica, energie alternative, effetto serra, ecc, che quotidianamente leggiamo, senza capirne appieno il significato, senza avere la consapevolezza che sono questioni che riguardano anche i nostri comportamenti… Contemporaneamente si cercherà di riscoprire vecchie tradizioni, come l’intreccio o la tessitura, usando le tecniche della nostra zona. Si tenterà di acquisire anche nuove abitudini, stimolati dai vari laboratori allestiti
Il nostro obiettivo è quello di migliorare l’ambiente in cui viviamo, acquisendo una maggiore consapevolezza e responsabilità ambientale, mai disgiunta da quella sociale.

Azioni del progetto

    Comunicare per partecipare
    Corso Biedermeier
    Corso Perline
    Corso tessitura
    Corso Intreccio
    Biblioteca del libro usato
    Incontri-Dibattiti-Attività sociali
    Laboratorio ceramica
    Carta riciclata
    Corso di Linux