Crea sito

La mappa bioregionale

L’attuale sistema socio-culturale ha portato persone e comunità a vivere in modo concitato e frettoloso così da non riuscire più a “gustare” veramente ogni momento dell’esistenza come una esperienza foriera di insegnamenti e di sviluppo. Questo lo si nota da tutto: da come si sta degenerando l’ambiente fisico con l’inquinamento, da come i rifiuti che produciamo siano in quantità assurda, dagli squilibri fra Nord e Sud del mondo, dalle malattie legate allo stress, a cattive abitudini alimentari e comportamentali che in modo sempre più forte colpiscono anche in tenera età. Forse quindi è giunto il momento – se non è già tardi – di riflettere sul nostro stile di vita e su quali comportamenti virtuosi mettere in atto per virare da questo percorso dai risvolti evidentemente negativi. La proposta che ci è sembrata più rispondente ai bisogni di cambiamento sì ma anche di recupero degli aspetti positivi che, nonostante tutto, esistono nelle nostre comunità e nel nostro ambiente, è stata quella di recuperare una conoscenza dei luoghi del nostro vivere – fisici e sociali - in modo da poterli meglio apprezzare e quindi far apprezzare dagli altri che vivono sul territorio o vi transitano come visitatori, per poter riacquisire un sentimento di appartenenza che porti ad una non omologazione degli stili di vita e ad un maggiore piacere nel vivere stesso. La mappa bioregionale è quindi una “scusa” per formare una gruppo di pionieri che, raccogliendo le esperienze pregresse e le persone che già sono sensibili a queste tematiche , porti una ventata di novità nelle relazioni e negli strumenti di conoscenza del territorio.